Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

ADDIO A PAOLA GASSMAN

Immagine dell'articolo

Nel cuore di Roma, la comunità artistica piange la perdita di una delle sue più luminose stelle. È venuta a mancare, all'età di 78 anni, Paola Gassman, icona del teatro italiano. Figlia d'arte, la sua vita è stata un tributo alla passione e alla dedizione per la scena, lasciando un'impronta indelebile nel panorama culturale del nostro Paese.

Paola, figlia di Vittorio Gassman e Nora Ricci, respirava teatro sin dalla culla. Diplomatasi nel 1968 all'Accademia d'arte drammatica 'Silvio D'Amico', ha trascorso una carriera illustre dedicandosi quasi esclusivamente alla magia della rappresentazione dal vivo. Il suo debutto con "Un debito pagato" di John Osborne ha segnato l'inizio di un percorso ricco di successi e riconoscimenti.

Il suo talento versatile l'ha vista brillare in una vasta gamma di ruoli, dalle commedie ai drammi, passando per le trasposizioni televisive di opere celebri. La sua esperienza nei tre anni trascorsi nella compagnia Teatro Libero, sotto la guida di Luca Ronconi, ha portato il celebre "Orlando furioso" ad incantare il pubblico in numerosi paesi europei e negli Stati Uniti.

Tra gli spettacoli più significativi della sua carriera, ricordiamo "La cucina di Wesker" diretta da Lina Wertmuller, "Spettri" di Ibsen, e "Cesare o nessuno" diretto dal padre Vittorio Gassman. Insieme al marito Ugo Pagliai, ha dato vita ad una partnership artistica straordinaria, portando in scena classici di autori come Pirandello, Goldoni e Shakespeare.

Negli ultimi anni, Paola ha condiviso il palcoscenico con il marito in spettacoli che hanno toccato le corde dell'anima, come "Romeo e Giulietta. Una canzone d'amore", dimostrando una volta di più la sua versatilità e la sua passione per l'arte.

Oltre alla sua brillante carriera sul palcoscenico, Paola ha anche condiviso la sua vita e la sua arte attraverso l'autobiografia "Una grande famiglia dietro le spalle", pubblicata presso Marsilio Editore.

La sua prematura scomparsa ha lasciato un vuoto nel mondo dello spettacolo, ma il suo spirito vivrà per sempre nei cuori di coloro che hanno avuto la fortuna di condividere il palcoscenico con lei e di essere stati toccati dalla sua straordinaria umanità.

Alessandro Gassmann, fratello di Paola, ha espresso il suo dolore attraverso un commosso omaggio su Twitter, ricordando la sorella come "la più saggia di tutti noi, la più rassicurante, la più equilibrata e simpatica". Il suo ricordo rimarrà vivo non solo nella famiglia Gassman, ma nell'intera comunità artistica italiana.

I funerali dell'indimenticabile Paola Gassman si terranno venerdì 12 aprile alle 11 nella chiesa degli Artisti a Piazza del Popolo, dove amici, familiari e colleghi potranno rendere omaggio a questa straordinaria figura del teatro italiano.

10/04/2024

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

26 MAG 2024

L'URLO DEGLI ARTISTI CONTRO LA MAFIA RISUONA A SELINUNTE

Un Trionfo di Voci e Musica per Ricordare le Vittime

25 MAG 2024

L'ARTE DEL RACCONTO: INTERVISTA ALLA SCRITTRICE SILVIA LISENA

L'ARTE DEL RACCONTO: INTERVISTA ALLA SCRITTRICE SILVIA LISENA

24 MAG 2024

ELSA: AMORE E SEGRETI NEL ROMANZO DI NADIA CUTRACCI

ELSA: AMORE E SEGRETI NEL ROMANZO DI NADIA CUTRACCI

24 MAG 2024

L’ITALIA DEI GIARDINI: UN PATRIMONIO DA VALORIZZARE E VIVERE

fondi del PNRR per rivitalizzare i parchi e giardini storici del nostro Paese

22 MAG 2024

GLI STATI GENERALI DEGLI ATTORI AL BIVIO

Il Futuro dell'Arte Drammatica

22 MAG 2024

LAVORI IN CORSO AL MUSEO EGIZIO

chiusura temporanea e installazione immersiva