Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

LA MODA ITALIANA TORNA IN PASSERELLA

Immagine dell'articolo

Milano, la capitale della moda italiana, si sta preparando per un evento straordinario: la Milano Fashion Week, in programma dal 20 al 26 febbraio. Questa settimana tanto attesa non solo porterà a Milano oltre 100.000 persone desiderose di scoprire le ultime tendenze della moda autunno-inverno 2024-2025, ma si prevede anche di generare un indotto economico di oltre 70 milioni di euro per la città.

Con ben 161 appuntamenti in programma, di cui 56 sfilate fisiche, 5 digitali, 67 presentazioni e 26 eventi, la Milano Fashion Week promette di essere un concentrato di creatività, innovazione e glamour. Quest'anno, l'attenzione è rivolta in modo particolare alla sostenibilità e ai giovani talenti, con un Fashion Hub dedicato all'inclusione e al futuro della moda.

Tra le novità più attese, il debutto di tre nuovi direttori creativi: Adrian Appiolaza per Moschino, Walter Chiapponi per Blumarine e Matteo Tamburini per Tod’s. Accanto alle grandi maison, ci saranno anche molte new entry, tra cui Feben supportato da Dolce&Gabbana e Sagaboi. Inoltre, marchi come Marni ed Elisabetta Franchi tornano a sfilare, mentre altri come Cosy Sunday, Jarelzhang, Khrisjoy, Maison Jejia e Raisa Vanessa presenteranno le loro collezioni per la prima volta.

L'apertura ufficiale della settimana della moda sarà caratterizzata dalla conferenza stampa "Including Diversity" organizzata dall’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Cnmi e African Fashion Gate, seguita dalla seconda edizione del Premio Maestri d’Eccellenza. L'evento avrà luogo al Fashion Hub presso Palazzo Giureconsulti, che sarà il quartier generale dell'intera manifestazione.

Il calendario delle sfilate è ricco di nomi illustri, tra cui Iceberg, Antonio Marras, Fendi, Prada, Emporio Armani, Gucci, Versace, Dolce & Gabbana e Giorgio Armani, solo per citarne alcuni. Non mancheranno presentazioni ed eventi culturali che arricchiranno ulteriormente l'esperienza della Milano Fashion Week.

Il presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana (Cnmi), Carlo Capasa, ha osservato con soddisfazione l'entusiasmo che la moda italiana suscita a livello internazionale, con un fatturato del 2023 che supera i 102 miliardi di euro e un saldo commerciale import-export in crescita del 4,2%. Questi dati confermano che la moda italiana continua a essere un punto di riferimento nel panorama internazionale, con mercati emergenti come il Medio Oriente e il ritorno del Giappone che contribuiscono al suo successo.

In conclusione, la Milano Fashion Week si appresta a essere un evento straordinario che non solo celebrerà la creatività e l'innovazione della moda italiana, ma contribuirà anche a consolidare il ruolo di Milano come capitale indiscussa dello stile e dell'eleganza nel mondo della moda.

12/02/2024

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

24 FEB 2024

RESISTENZA IN UCRAINA: LA VOCE DELL'ARTE AL MAXXI DI ROMA

L'esposizione è intitolata "Ucraina: Storie di Resistenza" e rimarrà aperta al pubblico fino al 10 marzo

24 FEB 2024

RIFLESSI D'ANIMA IN "OLTRE" LA NUOVA SILLOGE DI ANNA PAPPALETTERA

RIFLESSI D'ANIMA IN "OLTRE" LA NUOVA SILLOGE DI ANNA PAPPALETTERA

23 FEB 2024

IL VILLAGE THEATRE DI WESTWOOD SALVATO DA JASON REITMAN E ALTRI REGISTI DI HOLLYWOOD

Il leggendario Village Theatre di Westwood è stato ufficialmente salvato

23 FEB 2024

RIVOLTA ARTISTICA NEL CUORE DELL'800: I PRERAFFAELLITI E IL LORO RINASCIMENTO MODERNO

Fino al 30 giugno, 320 opere raccontano la storia dei Preraffaelliti a Forlì

21 FEB 2024

IL TRENO DEL RICORDO

Un Viaggio Multimediale alla Scoperta delle FOIBE

21 FEB 2024

SCOPERTA ARCHEOLOGICA A PIAZZA SAN MARCO: RISORGE IL PASSATO MEDIEVALE DI VENEZIA

Un'importante scoperta archeologica nel cuore di Venezia