Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

DATA BUGS - AI È UNO SPECCHIO

Immagine dell'articolo

Durante la Design Week, un'installazione artistica di grande impatto ha catturato l'attenzione dei visitatori, portando alla luce il funzionamento intricato e spesso misconosciuto delle reti neurali dell'Intelligenza Artificiale (IA). Intitolata "Data Bugs - AI è uno specchio", questa creazione del rinomato studio Dotdotdot celebra i suoi vent'anni di innovazione al Fuori Salone.

L'installazione, concepita come un'esperienza immersiva, offre uno sguardo senza precedenti nel mondo della generazione artificiale, esplorando il potere e i rischi delle reti neurali nel plasmare le nostre percezioni e comprensioni del mondo. Alessandro Masserdotti, co-fondatore e CTO di Dotdotdot, spiega che il progetto si basa sul concetto di Explainable AI (XAI), mirando a fornire ai visitatori un'esperienza emozionale e viscerale che evidenzia i processi decisionali e di output delle macchine.

L'installazione trasporta i visitatori in un universo immaginario, popolato da insetti digitali, invitandoli a esplorare due scenari distinti ma interconnessi. In entrambi, emerge chiaramente come la rappresentazione e la semplificazione siano due facce della stessa medaglia quando si tratta di dati e intelligenza artificiale.

In un ambiente, un modello basato su un dataset omogeneo genera immagini stereotipate e uniformi, riflettendo la polarizzazione dei dati che può alimentare bias e preconcetti nella nostra società. Dall'altro lato, un modello basato su un dataset bilanciato, che include una varietà di tipologie simili a quelle presenti nella natura stessa, crea risultati che si avvicinano maggiormente alla diversità e alla complessità del mondo reale.

Attraverso questa rappresentazione visiva della rete neurale, i visitatori sono spinti a riflettere sul ruolo cruciale dei dati nella formazione delle decisioni dell'IA e, di conseguenza, sulle implicazioni che ciò ha per la nostra società. Ciò solleva domande fondamentali sulla responsabilità etica nell'implementazione e nell'addestramento dei modelli di machine learning e sull'importanza di promuovere la diversità e l'inclusività nei dati stessi.

"Data Bugs - AI è uno specchio" si distingue come un'opera d'arte che non solo intrattiene e stupisce, ma invita anche a una riflessione critica sul futuro dell'intelligenza artificiale e il suo impatto sulla nostra società. È un richiamo alla consapevolezza e all'azione, spingendo i visitatori a considerare come possiamo plasmare un futuro in cui l'IA rifletta la complessità e la diversità del mondo che ci circonda.

11/04/2024

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

26 MAG 2024

L'URLO DEGLI ARTISTI CONTRO LA MAFIA RISUONA A SELINUNTE

Un Trionfo di Voci e Musica per Ricordare le Vittime

25 MAG 2024

L'ARTE DEL RACCONTO: INTERVISTA ALLA SCRITTRICE SILVIA LISENA

L'ARTE DEL RACCONTO: INTERVISTA ALLA SCRITTRICE SILVIA LISENA

24 MAG 2024

ELSA: AMORE E SEGRETI NEL ROMANZO DI NADIA CUTRACCI

ELSA: AMORE E SEGRETI NEL ROMANZO DI NADIA CUTRACCI

24 MAG 2024

L’ITALIA DEI GIARDINI: UN PATRIMONIO DA VALORIZZARE E VIVERE

fondi del PNRR per rivitalizzare i parchi e giardini storici del nostro Paese

22 MAG 2024

GLI STATI GENERALI DEGLI ATTORI AL BIVIO

Il Futuro dell'Arte Drammatica

22 MAG 2024

LAVORI IN CORSO AL MUSEO EGIZIO

chiusura temporanea e installazione immersiva