Navigazione contenuti

Contenuti del sito

CULTURA: DIMEZZATO IL CONSUMO

Immagine dell'articolo

Da Confcommercio arriva un bilancio fortemente negativo della cultura, intesa come impresa, relativamente ai consumi del 2020.
 
Sarebbero infatti calati del 47% a causa della pandemia, a favore di altri ambiti dell'intrattenimento.
 
La spesa media mensile per famiglia per attività culturali è passata dai 113 euro del 2019 ai 60 euro di dicembre 2020.

Una situazione definita senza mezzi termini drammatica, a seguito delle restrizioni indicate dal lockdown che hanno imposto la chiusura di molte attviità culturali e il divieto di spettacoli dal vivo.
 
Il crollo degli spettatori è stato del 90% per cinema, concerti e teatro.

Stabile la lettura, complice la crescita del digitale: +9% per i libri, +12% per i giornali, anche se questi aumenti sono purtroppo bilanciati da una grave perdita (-20%) per riviste e fumetti.
 
Cresce la pay tv. Da dicembre 2019 allo stesso mese del 2020, l'incremento è stato del 37%.

18/01/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

04 MAR 2021

COSA MI LASCI DI TE

Un film da guardare per alimentare la speranza

04 MAR 2021

ORFANI DI GEMMA MEROLA

Gemma Merola e il suo grande amore verso l’arte

04 MAR 2021

POMPEI: I FONDI DEL RECOVERY PER ARTE E CULTURA

Necessario investire sulla nostra storia

04 MAR 2021

BUON COMPLEANNO CASINA DI RAFFAELLO

La struttura raggiunge i 15 anni di "età"

04 MAR 2021

FESTIVAL DI SANREMO SECONDA SERATA

FESTIVAL DI SANREMO , OPACA LA SECONDA SERATA

03 MAR 2021

SAN REMO: ACHILLE LAURO CONTINUA A STUPIRE

L’ospite fisso dell’Ariston, come promesso, sorprende con la sua esibizione.