Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

SEQUESTRATI ANTICHI TESORI ROMANI

Immagine dell'articolo

Nell'ambito di un'operazione condotta dalla Direzione Investigativa Antimafia (DIA), sono stati sequestrati preziosi reperti archeologici appartenenti all'epoca tardo-romana e ellenistico-romana. Questo straordinario sequestro comprende anfore di notevole valore storico e un basamento di marmo riccamente scolpito con scene mitologiche. Questi beni erano nelle mani di un noto trafficante internazionale di opere d'arte, strettamente legato al defunto boss mafioso Matteo Messina Denaro.

Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Trapani, rappresenta l'ultimo capitolo di una lunga serie di azioni legali contro il trafficante, già accusato in passato di avere stretti legami con la mafia. Diverse testimonianze di collaboratori di giustizia avevano già evidenziato la sua pericolosità e il ruolo centrale nel commercio illegale di reperti archeologici. Le autorità hanno riscontrato una sproporzione evidente tra le sue fonti di reddito dichiarate e il patrimonio posseduto, indicando l'origine illecita dei suoi guadagni.

La DIA, in collaborazione con la Procura della Repubblica di Palermo, ha agito prontamente per sequestrare i beni archeologici, consolidando ulteriormente le misure adottate in passato contro il traffico illecito di opere d'arte. Questo intervento ha lo scopo di preservare e proteggere il patrimonio culturale italiano, spesso minacciato da attività criminali di questo genere.

Gli oggetti sequestrati verranno affidati alla Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali, con l'obiettivo di renderli nuovamente accessibili alla collettività. Questo passaggio non solo garantisce la conservazione e la valorizzazione di questi tesori, ma rappresenta anche una vittoria simbolica contro il crimine organizzato, sottolineando l'importanza della tutela del nostro patrimonio storico e culturale.

La lotta contro il traffico illecito di opere d'arte è una battaglia complessa e continua, che richiede l'impegno costante delle autorità e della società civile. Ogni sequestro, ogni reperto recuperato, rappresenta un passo avanti nella difesa della nostra storia e della nostra identità culturale.

14/06/2024

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

14 LUG 2024

TORNA L'ESTATE CON I SUOI TORMENTONI

Torna l'Estate con i Suoi Tormentoni: Ecco i Brani che Ci Faranno Ballare

14 LUG 2024

IL MARCHIO DEI WAUNIR: UN VIAGGIO EPICO RACCONTATO DA INES CURZIO

IL MARCHIO DEI WAUNIR: UN VIAGGIO EPICO RACCONTATO DA INES CURZIO

11 LUG 2024

SCAVI DI POPULONIA: IL CALAMAIO DI LEDELTIUS SVELA UN PEZZO DI STORIA

Testimonianze uniche della vita romana

10 LUG 2024

GIUSEPPE TORNATORE NELLA GIURIA DELLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA

Un'Edizione Ricca di Talenti Internazionali

10 LUG 2024

ROMA OMAGGIA BOTERO

Otto Sculture Monumentali nelle Piazze del Centro

08 LUG 2024

ADDIO A PINO D'ANGIÒ

Icona musicale dagli anni '80 ad oggi